30 maggio, Berlino, una tavola rotonda che coinvolge cinquantaquattro partecipanti, sedici nazioni diverse che si confrontano e progettano strategie di azione sul tema dell’inclusione sportiva delle minoranze etniche femminili.
Questo il primo incontro sul tema organizzato dal FARE Network, la più grande rete internazionale di osservazione dei diritti e contro le discriminazioni nel mondo dello sport.

FUORI E DENTRO IL CAMPO

Introduce Aydan Ozoguz, ministro dell’integrazione del governo tedesco. Lei, di origine turca, si prende carico di dipingere il quadro della situazione delle minoranze etniche femminili nello sport; oggi queste minoranze faticano a trovare spazio non solo nel campo da calcio, ma anche nei ruoli decisionali.

Replica Magdalena Spasovska, referente del Together Advancing Common Trust, organo attivo in Macedonia che comunica la percentuale delle donne nei ruoli decisionali del proprio paese: un sonoro 0%.

IN ITALIA

A rappresentare l’Italia sono presenti Irene Pepe per il Balon Mundial di Torino, Irene Caselli giornalista freelance attiva nel progetto A Girl’s Game, Francesca Gargiulo allenatrice AC Milan per Uyolo Fund e Gian Marco Duina per Altropallone e la campagna Altri Mondiali.

La situazione per le atlete femminili in Italia risulta insufficiente e retrograda rispetto agli altri paesi europei: professionismo non riconosciuto a nessun livello, scarsa conoscenza delle problematiche sul tema, scarsa se non assente informazione mediatica; basti pensare che l’Italia è stato l’unico paese europeo in cui non è stata trasmessa la finale della Women Champions League. Questi gli aspetti evidenziati da Gian Marco Duina referente della campagna Altri Mondiali, che si batte per le parità di genere nel mondo dello sport.

RETE

Ci sono delle necissità, che vengono evidenziate, nel diffondere la conoscenza del tema, nel coinvolgere sportivi che scendano in campo in primo piano per portare il messaggio, nel costruire una rete che a livello sovranazionale possa agire contro le discriminazioni e prendersi carico di affrontare e non trascurare le tematiche di pari opportunità nel mondo dello sport.

Nessuno nasce come minoranza etnica, lo si diventa solo quando ci si è costretti da qualcuno” testimonia Vivienne Aiyela, prima direttrice di minoranza etnica del “London FA & The Football Association” che conferma la difficoltà della situazione attuale e la necessità di una rete che si batta attivamente a sostegno delle minoranze etniche.

 

 

Al centro della discussione la necessità di trovare dei “modelli” che possano tramite lo sport infondere fiducia e speranza a chi vive lo sport come strumento di riscatto sociale e personale; il modello dev’essere una persona nella quale sia possibile identificarsi, e ne è un chiaro esempio Shabnam Mobarez, capitano della nazionale di calcio femminile afghana, emigrata in Danimarca insieme alla famiglia all’età di 7 anni. “Sono cresciuta in Danimarca e qui mi sono formata, ma ho deciso di schierarmi con la nazionale di calcio dell’Afghanistan per infondere speranza a tutte coloro che nel mio paese d’origine stanno lottando per sopravvivere alla guerra e alla povertà.”

Le fa eco Ayisat Yusuf-Aromire, ex calciatrice nigeriana e atleta olimpica nel 2008, ribadendo la funzione dello sport come strumento di espressione sociale da parte di chi lo pratica, “Non dobbiamo essere noi a dare voce alle minoranze etniche e alle donne rifugiate o richiedenti asilo, noi dobbiamo solo fornire gli strumenti affinchè esse possano esprimersi da sole.

Coglie l’assist Rimla Akhtar, prima donna musulmana a sedere al tavolo del “Football Association Council”, che non senza emozione dichiara “Non vogliamo che la nostra storia sia anche quella delle nostre figlie, non vogliamo che le prossime generazioni debbano soffrire tutto ciò che abbiamo sofferto noi.”

Per le conclusioni della tavola rotonda ha preso la parola Raluca Negulescu Balaci, che insieme a Piara Power dirige la rete FARE: “L’unico modo per poter muovere un montagna è spostare una roccia una ad una, ed oggi mi sento di dire che un pezzo di roccia l’abbiamo spostata.

Gian Marco Duina

1.295 Thoughts to “L’inclusione delle minoranze etniche femminili tramite lo sport”

  1. I do like the way you have presented this particular concern and it does indeed give me some fodder for thought. On the other hand, coming from everything that I have experienced, I really wish when the opinions stack on that men and women stay on point and don’t start upon a tirade regarding the news du jour. Still, thank you for this excellent piece and while I can not go along with this in totality, I respect the point of view.

  2. Wow, awesome blog layout! How long have you been blogging for? you make blogging look easy. The overall look of your web site is great, as well as the content!

  3. Hello there, just turned into alert to your weblog via Google, and located that it is truly informative. I’m gonna watch out for brussels. I’ll be grateful should you continue this in future. A lot of other people can be benefited out of your writing. Cheers!

  4. Fantastic blog! Do you have any hints for aspiring writers?
    I’m hoping to start my own site soon but I’m a little lost on everything.
    Would you suggest starting with a free platform like WordPress or go for a paid option? There are so many choices out there that I’m totally confused ..
    Any suggestions? Thanks!

  5. naturally like your web-site but you need to test the spelling on quite a few of your posts. Several of them are rife with spelling problems and I in finding it very bothersome to tell the truth on the other hand I’ll certainly come again again.

  6. Thank you for another fantastic post. The place else could anybody get that kind of information in such a perfect manner of writing? I have a presentation next week, and I’m on the look for such info.

  7. You actually make it seem really easy with your presentation however I to find this topic to be actually
    something that I feel I might by no means understand.
    It seems too complex and extremely large for me. I am having a
    look ahead for your subsequent publish, I’ll attempt to get the hang
    of it!

  8. Heya i’m for the first time here. I found this board
    and I find It really useful & it helped me out much. I hope to give something back and help others like you aided me.

  9. I simply desired to appreciate you again. I do not know the things that I would’ve carried out without the entire smart ideas provided by you regarding my topic. Previously it was the alarming case in my view, nevertheless viewing the skilled tactic you processed it made me to cry for joy. I’m happier for the guidance and even believe you recognize what an amazing job you’re providing educating the rest thru your web site. Most likely you haven’t encountered any of us.

  10. This is really interesting, You’re a very skilled blogger.

    I’ve joined your rss feed and look forward to seeking more of your magnificent post.

    Also, I’ve shared your web site in my social networks!

  11. Simply wanna input on few general things, The website pattern is perfect, the subject material is real superb. “We can only learn to love by loving.” by Iris Murdoch.

  12. I think this site contains some real great information for everyone. “Je veux que les paysans mettent la poule au pot tous les dimanches.” by King Henry IV of France.

  13. Very good written article. It will be supportive to anyone who utilizes it, as well as yours truly :). Keep doing what you are doing – for sure i will check out more posts.

  14. I’ve read some just right stuff here. Definitely value bookmarking for revisiting. I wonder how so much attempt you place to make any such wonderful informative website.

  15. I do love the manner in which you have presented this matter and it really does supply me a lot of fodder for consideration. On the other hand, coming from everything that I have observed, I really wish as the responses stack on that people continue to be on issue and don’t get started upon a soap box involving the news du jour. Still, thank you for this superb piece and although I can not necessarily concur with the idea in totality, I regard your standpoint.

  16. mqnpeh,Very informative useful, infect very precise and to the point. I’m a student a Business Education and surfing things on Google and found your website and found it very informative.I LOve your Blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *